Aliseicoop è una cooperativa sociale che dal 2001 sviluppa progetti e ricerche volti a garantire diritti e pari opportunità alla popolazione immigrata ed alle fasce deboli di quella italiana, in particolare nel campo dell’Housing sociale. Impegnata nei servizi alla persona, la Cooperativa offre informazioni ed assistenza nel contesto sociale e lavorativo, ma soprattutto servizi per la facilitazione dell’accesso all’alloggio.

L’impegno di Aliseicoop parte dalla constatazione che il problema casa oggi investe un numero significativo di cittadini italiani e, in termini ancora più acuti, la maggior parte della popolazione immigrata, anche di quella che dispone di sufficienti risorse finanziarie e che ha sviluppato un progetto migratorio stabile o di lungo periodo.

Aliseicoop considera che quello dell’alloggio è un diritto sociale fondamentale perché presupposto essenziale per il godimento e l’esercizio di tutti gli altri diritti di cittadinanza e ritiene che la casa non sia solo un bene materiale, un tetto o un riparo assolutamente necessari, ma lo spazio all’interno del quale è possibile alimentare le relazioni familiari e grazie al quale risulta più facile svilupparle anche verso l’esterno. Un buon alloggio non si limita, di fatto, a soddisfare i bisogni materiali e relazionali interni al nucleo familiare, ma consente di inserirsi positivamente nell’intreccio di rapporti che dalla casa si diramano nella rete di relazioni fisiche e sociali con il vicinato, il quartiere, l’intero sistema insediativo. La casa, in sostanza, è un elemento fondamentale del radicamento sociale ed urbano e, di conseguenza, delle possibilità reali di inserimento socioculturale dei futuri cittadini, nonché di civile convivenza per tutti, italiani e stranieri, oltre che un diritto sociale fondamentale perché presupposto essenziale per il godimento e l’esercizio di tutti gli altri diritti di cittadinanza.

L’esperienza e il futuro impegno di Aliseicoop sono volti a sviluppare progetti e ricerche per  promuovere e realizzare interventi finalizzati all’aumento dell’offerta abitativa attraverso:

  • l’autocostruzione assistita (www.autocostruzione.net) per rendere possibile l’accesso ad una abitazione in proprietà a nuclei familiari che non potrebbero acquisirla sul mercato immobiliare a prezzi per loro accettabili;
  • il recupero e l’autorecupero per favorire l’accesso ad un abitare dignitoso per cittadini che non hanno la possibilità di rivolgersi al mercato privato della locazione o dell’acquisto;
    Aliseicoop
  • il social housing (www.socialhousing-gp.eu) per soddisfare in modo innovativo tre distinte tipologie di fabbisogno abitativo: in emergenza, come necessità abitativa temporanea, come bisogno abitativo stabile da soddisfare con pratiche edificatorie non tradizionali;
  • l’Agenzia Sociale per l’affitto per facilitare l’accompagnamento all’abitare di migranti a basso reddito e fasce deboli della popolazione, attraverso l’attività di gestione e di intermediazione finalizzata principalmente all’incremento dell’offerta abitativa in locazione a canoni calmierati;
  • l’approfondimento della conoscenza del fabbisogno abitativo per esplorare l’esistenza, la tipologia e la qualità degli ostacoli che incontrano, soprattutto gli immigrati, nella ricerca della casa in locazione;
  • la mappatura degli spazi dimessi  per analizzare la consistenza reale del patrimonio sfitto e il fabbisogno abitativo della popolazione immigrata e fasce deboli della popolazione;
  • ogni possibile altro intervento che, in coerenza con i termini del suo Statuto, si muova in direzione della ricerca di possibili risposte a quella domanda che da troppi anni non trova sbocco sul mercato immobiliare e, più generalmente, in direzione di quegli interventi che rendano possibile soprattutto all’immigrato di acquisire una migliore conoscenza dei suoi diritti e delle modalità per esercitarli.